Corsi di Laurea

Profilo professionale

L’individuo è al centro dell’ergoterapia.

Si tratta di un trattamento terapeutico complessivo, che comprende aspetti psicologici, pedagogici e sociali.
Ergoterapia – derivato dal greco „ergein“ (agire, operare) – parte dall’idea che „essere attivi“ risponde ad un’esigenza fondamentale dell’uomo ed in più ha effetti salutari e terapeutici. Con le loro azioni gli uomini danno forma al loro ambiente sociale e materiale.

L’ergoterapia lavora con persone di tutte le età, che hanno una capacità ridotta di agire a causa di malattia, handicap o incidente. Spesso queste persone non sono più in grado di svolgere le attività della vita quotidiana.

Tramite gli interventi della terapia occupazionale le persone mantengono o ampliano la loro partecipazione sociale e migliorano la loro qualità della vita. Partecipare alla società significa essere coinvolti in una situazione di vita oppure sfera vitale e potere contribuire alla realizzazione della quale.

Le prestazioni dell’ergoterapia comprendono la diagnostica e gli interventi ergoterapeutici (terapia, consulenza, ulteriori provvedimenti), ottenuti nella riabilitazione e nella prevenzione. Basandosi sugli interessi personali e sulle funzioni residue del cliente, si includeranno nella terapia i suoi movimenti abituali, la sua personalità ed il suo ambiente.
Alcuni obiettivi fondamentali della terapia occupazionale:

  • Training nelle attività di vita quotidiana
  • Training motorio funzionale
  • Training neurofisiologico
  • Training neuropsicologico


DECRETO 17 gennaio 1997, n. 136.

Regolamento concernente l'individuazione della figura e relativo profilo professionale del terapista occupazionale.

Art. I.

  • È individuata la figura professionale del terapista occupazionale, con il seguente profilo:
    il terapista occupazionale è l'operatore sanitario che, in possesso del diploma universitario abilitante, opera nell'ambito della prevenzione, cura e riabilitazione dei soggetti affetti da malattie e disordini fisici, psichici sia con disabilità temporanee che permanenti, utilizzando attività espressive, manuali - rappresentative, ludiche, della vita quotidiana
  • il terapista occupazionale, in riferimento alla diagnosi ed alle prescrizioni del medico, nell'ambito delle proprie competenze ed in collaborazione con altre figure socio-sanitarie: 
  1.  effettua una valutazione funzionale e psicologica del soggetto ed elabora, anche in équipe multidisciplinare la definizione del programma riabilitativo, volto all'individuazione ed al superamento dei bisogni del disabile ed al suo avviamento verso l'autonomia personale nell'ambiente di vita quotidiana e nel tessuto sociale;
  2. tratta condizioni fisiche, psichiche e psichiatriche, temporanee o permanenti, rivolgendosi a pazienti di tutte le età; utilizza attività sia individuali che di gruppo, promuovendo il recupero e l'uso ottimale di funzioni finalizzate al reinserimento, all'adattamento e all'integrazione dell'individuo nel proprio ambiente personale, domestico e sociale;
  3. individua ed esalta gli aspetti motivazionali e le potenzialità di adattamento – dell’individuo, proprie della specificità terapeutica occupazionale;
  4. partecipa alla scelta e all'ideazione di ortesi congiuntamente o in alternativa a specifici ausili;
  5. propone, ove necessario, modifiche dell'ambiente di vita e promuove azioni educative verso il soggetto in trattamento, verso la famiglia e la collettività;
  6. verifica le rispondenze tra la metodologia riabilitativa attuata e gli obiettivi di recupero funzionale e psicosociale.
  • Il terapista occupazionale svolge attività di studio e ricerca, di didattica e di supporto in tutti gli ambiti in cui è richiesta la specifica professionalità.
  • Il occupazionale contribuisce alla formazione del personale di supporto e concorre direttamente all'aggiornamento relativo al proprio profilo professionale.
  • Il terapista occupazionale svolge la sua attività professionale in strutture socio-sanitarie, pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero professionale.

Art. 2

  • Il diploma universitario di terapista occupazionale, conseguito ai sensi dell'articolo 6, comma 3, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, e successive modificazioni, abilità all'esercizio della professione.
  • Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, Sara inserito nella "Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana". É fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

Inizio pagina