Corsi di Laurea

Finalità del corso

Il percorso degli studi garantisce l’acquisizione di conoscenze e competenze specifiche al fine di tutelare la salute pubblica attraverso una formazione teorica e pratica che includa anche l'acquisizione di competenze comportamentali e che venga conseguita nel contesto lavorativo specifico del profilo, così da garantire, al termine del percorso formativo, la piena padronanza di tutte le necessarie competenze e la loro immediata spendibilità nell'ambiente di lavoro.

Il tecnico della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro esplica la propria attività negli ambienti di vita e di lavoro, effettuando accertamenti ed inchieste per infortuni e malattie professionali e vigilando sulle condizioni di sicurezza degli impianti.
Accerta la qualità di alimenti e bevande, dalla produzione al consumo e procede ad eventuali e successive indagini specialistiche, quali ispezioni e campionamenti mirati.
Allo stesso modo, effettua anche accertamenti in ambito di igiene e di sanità veterinaria, collabora con l'amministrazione giudiziaria per indagini su reati contro il patrimonio ambientale, sulle condizioni di igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro e sugli alimenti.
Vigila e controlla quant’altro previsto da leggi e regolamenti in materia di prevenzione sanitaria e ambientale, nell'ambito delle sue competenze.
Svolge con autonomia tecnico-professionale le sue attività e collabora con altre figure professionali all'attività di programmazione e di organizzazione del lavoro della struttura in cui opera.
Partecipa ad attività di studio, didattica e consulenza professionale nei servizi sanitari e nei luoghi dove è richiesta la sua competenza professionale.
Contribuisce alla formazione del personale e concorre direttamente all'aggiornamento relativo al suo profilo professionale e alla ricerca.
Svolge la sua attività professionale in regime di dipendenza o libero-professionale, nell'ambito del servizio sanitario nazionale, presso tutti i servizi di prevenzione, controllo e vigilanza, agenzie provinciali/regionali per l’ambiente previsti dalla normativa vigente, ovvero presso strutture private.
Raggiunge un livello di conoscenza e competenza nell’uso parlato e scritto di almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre all'italiano, nell'ambito specifico di competenza del Tecnico della prevenzione e per lo scambio di informazioni generali.

La formazione alla Claudiana si pone l’obiettivo di definire un piano di studi tale da poter far emergere queste competenze.